Nutriamo il corpo attraverso la mente

31 Marzo 2020by buononaturale

Libri BuononaturaleCrediamo che in questo periodo oltre a nutrire il corpo ci sia un grande bisogno di nutrire l’anima.

Quale miglior modo se non quello di ricorrere allo strumento più antico di soddisfare le nostre menti: LEGGERE!

Noi di Buononaturale vogliamo accompagnarvi in questo periodo un po’ nuovo per tutti dandovi suggerimenti di lettura. Le librerie sono chiuse ma grazie agli smartphone (e agli ebook-store) oggi possiamo portarci in tasca intere librerie.

Ecco i nostri consigli di lettura per questa settimana:

  • Il primo ricettario della cucina casalinga italiana – 1891, ARTUSI: oggi le ricette online sono milioni; ma perché non iniziare con il capostipite dei ricettari per scoprire ricette antiche e godere di un piacere tutto letterario?
  • Possiamo salvare il mondo prima di cena. Perché il clima siamo noi – 2019, SAFRAN: l’emergenza climatica e ambientale è sotto gli occhi di tutti; ma a quanto pare sembra sempre un problema di qualcun altro. In questo pamphlet l’autore cerca di “convincere gli sconosciuti a fare qualcosa” mescolando storie di famiglia, ricordi personali, episodi biblici, dati scientifici rigorosi e suggestioni futuristiche.
  • Montedidio 2002, DELUCA: “Chi salirà nel monte di Dio? Chi ha le mani innocenti e il cuore puro.” In questo momento in cui non possiamo viaggiare nel senso stretto della parola, possiamo farlo con la mente; allora visitiamo la città più bella e più calorosa del mondo, Napoli. Più precisamente nel quartiere Montedidio, con gli occhi e la vita di un ragazzo di tredici anni, apprendista falegname, che impara il mestiere e impara a pensare sul mondo.
  • Decameron 1350/53, BOCCACCIO: la raccolta di novelle più famosa della storia della letteratura italiana, indispensabile nella libreria di ogni italiano. Forse è il libro che più si avvicina alla situazione che stiamo vivendo: un gruppo di giovani fiorentini si ritrova fuori città per dieci giorni per sfuggire alla peste che affliggeva Firenze, raccontandosi novelle spesso umoristiche per trascorrere in un disincanto bucolico quei giorni di isolamento.

Speriamo così di farvi trascorrere in maniera più leggera questi giorni. Quali sono i vostri libri preferiti? Lasciateci un commento con i vostri suggerimenti.