L’orzo: origine e peculiarità organolettiche

21 Gennaio 2020by buononaturale
i-nostri-prodotti-orzotto-ai-funghi-porcini-ita.jpg

L’orzo: origine e peculiarità organoletticheRicco di proprietà antinfiammatorie, remineralizzanti e peptiche, l’orzo è un cereale essenziale per il nostro benessere.

Proveniente dalla famiglia delle Graminacee, la pianta era già coltivata in Medioriente nel VII secolo a.C. e assai impiegato da Greci e Romani. Dopo una fase di declino, ricomincia ad essere usato come bevanda e solo negli anni 70’- 80’ torna in cucina, nelle insalate, nelle zuppe per giungere ai più moderni orzotti.

Diversi i benefici legati alla sua assunzione: sostegno all’apparato gastrointestinale (fibre), riduzione del colesterolo e protezione del cuore (vitamina B), prevenzione dei calcoli biliari, funzione antitumorale, rafforzamento di unghia, capelli e ossa (fosforo e acido silicico).