i-nostri-prodotti-ceci-bio-ita.jpg

1 Settembre 2019by buononaturale

Continuiamo il nostro viaggio attraverso i prodotti BuonoNaturale, con i Ceci Bio. È chiaro che una ottima minestra con i ceci durante l'inverno sarebbe più adeguata. In piena estate goderseli sembra così difficile e invece le soluzioni ci sono; essendo una pianta originaria della Persia, un'ottima preparazione viene proprio dalla tradizione del Medio Oriente, che ce lo fa apparire come un piatto per l'estate: l'Hummus, uno dei patè più apprezzati del medioriente, accompagnato con delle fette di pane tostato e croccante.


i-nostri-prodotti-borlotti-ita.jpg

6 Agosto 2019by buononaturale

Oggi vogliamo parlarvi dei nostri Fagioli borlotti BIO. I Fagioli borlotti sono un prodotto originario del CentroAmerica. Già il suo nome grazie all'inflessione dialettale Nordica, borlare (rotolare), indica qualcosa che rotola e quindi facilmente intuibile che la sua forma sia tondeggiante Se ne può fruire in qualunque momento, è un legume per tutte le stagioni.



25 Giugno 2019by buononaturale

Salve mi chiamo Paolo Barrale e faccio il cuoco. Questo preambolo mi serve per introdurre piccoli capolavori che in casa BuonoNaturale sono all'ordine del giorno. Prodotti con  estrema ma semplice cura, perché la qualità sia percepita come qualcosa di buono e naturale, perchè ogni giorno è un buon giorno per reinventare ricette e assaporare la tradizione.



21 Febbraio 2019by buononaturale

Dalla collaborazione con Paolo Barrale, nasce questo delizioso tiramisù che miscela il nuovo, la creatività e la tradizione.Ecco il secondo video della serie Eat Like Italians con la ricette per mangiare come fanno gli Italiani.Continua il nostro viaggio nella tradizione culinaria italiana più autentica: 12 mesi, 12 video in cui lo Chef Paolo ci racconterà quali sono i segreti per mangiare come da tradizione Italiana.



3 Febbraio 2019by buononaturale

Dalla collaborazione con Paolo Barrale, nasce questo piatto che parla la lingua del nostro territorio, delle nostre tradizioni e dei nostri valori.

Ecco il primo video della serie Eat Like Italians con la ricette per mangiare come fanno gli Italiani.

Inizia il nostro viaggio nella tradizione culinaria italiana più autentica: 12 mesi, 12 video in cui lo Chef Paolo ci racconterà quali sono i segreti per mangiare come da tradizione Italiana.



20 Dicembre 2018by buononaturale

Dalla collaborazione con Paolo Barrale, nasce questo piatto che parla la lingua del nostro territorio, delle nostre tradizioni e dei nostri valori.
Ecco il video pilota della serie Eat Like Italians con la ricette per mangiare come fanno gli Italiani.
Inizia il nostro viaggio nella tradizione culinaria italiana più autentica: 12 mesi, 12 video in cui lo Chef Paolo ci racconterà quali sono i segreti per mangiare come da tradizione Italiana.

Vi auguriamo un Natale BuonoNaturale!

Piccole Curiosità:

  • La nostra pasta ha una fase di essicazione a medie temperature di 30 ore. Questo permette una uniforme evaporazione dell’acqua dalla pasta appena trafilata. Grazie a questo processo lento la pasta manterrà il tipico profumo di grano duro e sarà più digeribile.
  • Il peperone crusco (croccante) è un particolare tipo di peperone non piccante, Peperone di Senise IGP. Viene coltivato intorno a Febbraio-Marzo e raccolto ad Agosto. Dopo la raccolta vengono adagiati per un paio di giorni su dei teli in ambiente ben areato e successivamente vengono realizzate delle vere e proprie collane (lunghe fino a 150 cm) che verranno appesi ai balconi o in lluoghi caldi con bassa umidità.
  • L’aringa affumicata ha certa provenienza dal nord Europa. Nel meridione d’Italia entra nella tradizione grazie alla presenza Normanna dall’XI secolo. Pesce povero e grande risorsa della cucina contadina, era molto diffuso un tempo nelle nostre regioni, soprattutto nelle terre lontane dal mare dove il prodotto fresco era raro o, vicino alle coste, quando il maltempo non permetteva ai pescatori di uscire in mare

 



12 Novembre 2018by buononaturale

Con l’inizio di EquipHotel Paris nell’ Espace T by Transgourmet | Salon EquipHotel Paris 2018 Buono Naturale annuncia che da oggi ha un nuovo volto, una nuova voce e nuove mani che si uniscono al progetto.
Si tratta di Paolo Barrale, cuoco siciliano in terra Irpina; Paolo rappresenta la cucina mediterranea con la sua istintività, esperienza, sensibilità e un “suo” bagaglio tecnico. Tutto questo dona alla sua cucina equilibrio e profondità.
Per questo diventerà AMBASSADOR di Buono Naturale e si dedicherà con noi alla ricerca e definizione dei prodotti dalle migliori proprietà organolettiche

Solo nel 2018 ha ricevuto 1 stella Michelin, 2 forchette Gambero Rosso e 2 cappelli Espresso.
Queste le parole dello chef all’inizio di questa avventura fatta di condivisione e ricerca:

“È per me un onore comunicare che da oggi entro a far parte della squadra Nouvelle Terre per curare insieme la linea Buono Naturale.

Ho scelto di diventare Ambassador di questa realtà perché ho rivisto nel progetto i motivi che mi hanno sempre spinto a fare meglio e la minuziosa dedizione al prodotto per offrire al consumatore una qualità sempre superiore.

Primo su tutti il sacro rispetto per le materie prime: è necessario che parlino la lingua del loro Territorio, che raccontino attraverso la qualità e il sapore da dove vengono e il loro retaggio fatto di tradizioni e ricette antiche. Questa attenzione particolare l’ho rincontrata nei prodotti Buono Naturale, che mi hanno parlato delle migliori tradizioni delle regioni italiane.

Un’altra caratteristica che condivido con Buono Naturale è la lungimiranza in temi come il rispetto ambientale. Abbracciare il “naturale” oggi non è più una scelta, ma una necessità. Produrre e utilizzare prodotti da agricoltura biologica è il patto di responsabilità che stringiamo con il futuro del pianeta. Oltre alla garanzia di una qualità superiore scegliamo di lasciare a chi verrà dopo di noi una terra libera dalle cattive abitudini alimentari del passato, un tasso di inquinamento minore e una consapevolezza maggiore su quanto le abitudini del singolo possano fare la differenza per la collettività.

In terzo luogo la curiosità e la creatività. Scegliere un prodotto, inventare un piatto, preparare una pietanza con prodotti che hanno una storia ben consolidata richiede una giusta dose di questi due elementi. Per essere creativi è necessario essere curiosi e viceversa.

In casa Buono Naturale ho trovato tutto questo e molto altro: cura, passione, attenzione, ricerca e dedizione.

Quando la domanda è mangiare sano, la risposta è Buono Naturale!”

Paolo Barrale