Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/vhosts/buononaturale.it/httpdocs/wp-content/themes/organic-food/single.php on line 106

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/vhosts/buononaturale.it/httpdocs/wp-content/themes/organic-food/single.php on line 125

Eat Like Italians – 1X00: Linguine con cime di rapa e peperone crusco.

20 Dicembre 2018by buononaturale

Linguine con cime di rapa, aringhe affumicate e peperone “crusco”.

Dalla collaborazione con Paolo Barrale, nasce questo piatto che parla la lingua del nostro territorio, delle nostre tradizioni e dei nostri valori. Ecco il video pilota della serie Eat Like Italians, ideata per illustrare ricette per mangiare come fanno gli italiani e svelare segreti sugli ingredienti utilizzati. Ovviamente, a partire da quelli buononaturale.

Inizia il nostro viaggio nella tradizione culinaria italiana più autentica, durante il quale scopriremo i segreti della Dolce Vita.

****

Piccole curiosità (Fun facts):

  1. La nostra pasta subisce un processo di essicazione a basse temperature di più o meno 30 ore. Questa lenta essiccazione permette un’evaporazione uniforme dell’acqua dalla pasta appena trafilata al bronzo, il che consente alla pasta di mantenere il tipico profumo di grano duro e di risultare più digeribile
  2. Il peperone crusco (croccante) è un particolare tipo di peperone non piccante, Peperone di Senise IGP. Viene coltivato intorno a Febbraio-Marzo e raccolto ad Agosto. Dopo la raccolta vengono adagiati per un paio di giorni su dei teli in ambiente ben areato e successivamente vengono realizzate delle vere e proprie collane (lunghe fino a 150 cm) che verranno appesi ai balconi o in lluoghi caldi con bassa umidità.
  3. L’aringa affumicata ha certa provenienza dal nord Europa. Nel meridione d’Italia entra nella tradizione grazie alla presenza Normanna dall’XI secolo. Pesce povero e grande risorsa della cucina contadina, era molto diffuso un tempo nelle nostre regioni, soprattutto nelle terre lontane dal mare dove il prodotto fresco era raro o, vicino alle coste, quando il maltempo non permetteva ai pescatori di uscire in mare.